di Elena Rossi
con Angela Soldani e Elena Rossi

Quest’opera è un esperimento sui punti di vista: si parte da un semplice fatto di cronaca che viene riferito da voci diverse in modi diversi.
Le voci rimandano l’una all’altra, aggiungono dettagli e particolari alla storia, a volte si confermano, a volte si contraddicono, alternative o discordanti, stravolgendo il fatto fino al paradosso.
Le voci sono alla ricerca continua della verità, ma la verità non è un concetto stabile e definitivo. Mentre la storia rimane sempre la stessa, le possibilità di trasformazione sono infinite.
La vicenda è ambientata a Parigi ed ha come protagoniste alcune delle grandi donne degli anni Venti:
Natalie Clifford Barney (1876-1972), scrittrice e animatrice di un famoso “salon” in cui le lesbiche potevano incontrarsi ed esprimersi liberamente
Romaine Brooks (1874-1970), pittrice
Ida Rubinstein (1880-1960), ballerina di origine russa, modella dei quadri di Romaine dal fisico androgino e sua amante
Dolly Wilde (?-1941), attrice e amante di Natalie
Olive Custance, detta Opale (1874-1944), poetessa, amante di Natalie
Janet Flanner (1892-1978), corrispondente a Parigi per il “New Yorker”.
Natalie e Romaine, le protagoniste principali della storia, sono state insieme per quasi cinquant’anni, pur avendo entrambe molte avventure.

punti di vista punti di svista
punti di vista punti di svista
Ritorna al calendario