Gennaro Cosmo Parlato, star del pop d’autore, col concerto L’araba felice – Usignoli, spalline e polvere di stelle, la visionaria rilettura di alcuni fra i più famosi successi italiani degli anni Ottanta, da «Maledetta primavera» a «Donatella», che reinventano ambientazioni sonore e arrangiamenti mescolando tango argentino e balli caraibici, sirtaki e cori sovietici.

 

Gennaro Cosmo Parlato studia musica sin da bambino. Dal 2000 è autore di testi per molte cantanti italiane, da Rettore a Fiordaliso. Nel 2004 scrive per Mina la canzone «Fragile». Il successo arriva nel 2005 con l’album «Che cosa c’è di strano?», fatto di cover di celebri pezzi degli anni Ottanta. Ospite fisso del programma Markette di Piero Chiambretti, nel 2006 interpreta con Caparezza «La mia parte intollerante». Subito dopo pubblica «Remainders», un album di venticinque cover di brani internazionali dei favolosi anni Ottanta, ripercorrendo le canzoni dei Queen, dei Culture Club, di Cyndi Lauper, di Tina Turner, di Madonna, dei Simple Minds, di Michael Jackson, degli Eurythmics, dei Dead or Alive, e molti altri.
Nel 2010 John Turturro lo vuole in «Passione», dove esegue una sua interpretazione della celebre «Maruzzella», che sarà poi inclusa nell’album «Passione tour, live in Naples». Nel 2011 pubblica la raccolta di canzoni napoletane «Terra mia», che contiene duetti con Angela Luce, Francesco Bianconi e Giusy Ferreri, e un inedito «Magnificat» che verrà poi cantato anche dal trio «Il Volo» in tournée.
Nel 2015 la sua rilettura di «Sarà perché ti amo» dei Ricchi e Poveri diventa la colonna sonora del film «Embarazados», campione d’incassi in Spagna.

alex palmieri pride park
Ritorna al calendario